Aidone

Giro: Froome "non sono preoccupato"

Tranquillo forse non lo è, preoccupato nemmeno. Chris Froome pedala sui rulli per il consueto scarico del dopo-tappa e immagina che arriveranno tempi migliori. "La tappa di oggi è stata dura - dice -. Non ho avuto modo di scattare nel finale solo perché non mi trovavo fra i primi a pochi chilometri dal traguardo". "La tappa - prosegue il capitano del Team Sky - era molto nervosa, le strade erano un po' pericolose e già sono contento di avere questa tappa senza finire a tappe". "Ogni giorno che passa mi sento meglio - ha concluso - sono fiducioso per le prossime tappe. Dopodomani sull'Etna inizierà a cambiare la classifica. Io non sono preoccupato, la caduta ormai è un ricordo e non sono preoccupato, perché queste giornate possono capitare".

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie